Il giorno 5 luglio presso la sala convegni “Ugo Guerrera” dell’Istituto italiano della Saldatura, si è tenuto il convegno organizzato da AITA (Associazione Italiana Tecnologie Additive) sullo stato dell’arte delle tecnologie additive patrocinato da BIMU, UNINFO e UCIMU.

L’Istituto, socio di AITA dal 2016 e rispondendo alla mission dell’Associazione, ha voluto ospitare e sostenere l’evento contribuendo con la propria attività nell’ambito delle tecnologie additive.

Il convegno ha avuto una larga adesione con la presenza di più di 60 partecipanti, rappresentanti i vari settori della tecnologia: costruttori di macchine, produttori di polveri e materiali consumabili, fabbricanti ed esponenti di medie e grandi aziende che stanno valutando l’opportunità di introdurre le tecnologie additive nei propri processi produttivi.

Attraverso un intenso programma di presentazioni, sono state affrontate le seguenti tematiche:

  • le tecniche e i software di progettazione;
  • i materiali;
  • i casi concreti di applicazione delle TA.

Ad esse, si sono affiancati argomenti più trasversali, quali

  • la sicurezza informatica;
  • le problematiche relative al possibile “dual-use” delle tecnologie additive.

L’apprezzamento mostrato dai partecipanti, ha confermato l’elevata rilevanza dei relatori e delle organizzazioni da essi rappresentate (AITA, Ansaldo Energia, HP Italy, Istituto Italiano della Saldatura, Laboratorio GeAM - Genova Additive Manufacturing, Ministero degli Affari Esteri, MSC Software, SIMU, Siemens, Trumpf, UNINFO, voestalpine HPM Italia).

Le presentazioni sono disponibili a tutti sul portale di AITA (www.aita3d.it)

 

Segui il breve servizio sulla nostra IISWebTV >>